Al Castello di Manfredonia si celebrano le Giornate Europee del Patrimonio. Idee per rendere più attrattivo il museo

L’edizione 2019 si ispira al tema “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”: un’occasione per riflettere sul benessere che deriva dall’esperienza culturale

Sabato 21 e domenica 22 settembre si celebrano in tutta Italia le GEP – Giornate Europee del Patrimonio che nell’edizione 2019 sono ispirate al tema “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”. Lo slogan “Arts and entertainment” individuato in sede europea per gli European Heritage Days rappresenta un’occasione per riflettere sul benessere che deriva dall’esperienza culturale e sui benefici che la fruizione del patrimonio culturale può determinare in termini di divertimento, condivisione, sperimentazione ed evasione.

L’articolazione delle GEP, sviluppata dal Museo di Manfredonia e Parco di Siponto con la collaborazione del FAI Puglia, prevede nella giornata di sabato l’apertura straordinaria serale dei due siti culturali e, nella mattina di domenica, momenti di intrattenimento culturale dove si approfondiranno tematiche inerenti al patrimonio storico-artistico del territorio sipontino. In particolare domenica 22, dalle 10,30 alle 13, è previsto un convegno presso la sala “Torre Annunziata” del Castello Svevo-Angioino con relatori provenienti dal mondo dell’associazionismo e dei beni culturali.

Si partirà portando a conoscenza gli interventi che si stanno realizzando presso il Castello di Manfredonia, finalizzati a rendere più attrattivo il museo mediante interventi di illuminotecnica, di abbattimento delle barriere architettoniche e di musealizzazione. Inoltre si parlerà del patrimonio culturale ecclesiastico e delle potenzialità attrattive per il settore turistico e si proseguirà spiegando le iniziative realizzate e in fase di realizzazione del FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Al convegno “Il Patrimonio storico-artistico del territorio sipontino: progetti in corso e prospettive di valorizzazione turistica” interverranno: Saverio Russo, presidente Fai Puglia; Gloria Fazia,  capodelegazione Fai Foggia; Nunzio Tomaiuoli, già soprintendente; Saverio Mazzone, agenzia del turismo di Manfredonia e Pasquale del Giudice, architetto restauratore.