L’Orbitale di Foggia avanza, superata via Napoli ed espropri quasi conclusi. Disguidi per ingresso ospedale

I lavori procedono assai alacremente, grazie ad una organizzazione interna tutta in sourcing per la ditta. Macchinari e lavoratori sono tutti in affidamento interno e senza subappalti

Ha già superato via Napoli il tracciato dell’Orbitale di Foggia, l’opera pubblica stradale il cui primo lotto vale 16 milioni di euro, aggiudicato dal raggruppamento molisano dell’imprenditore di Isernia Claudio Favellato. Quasi conclusi gli espropri, i lavori procedono assai alacremente, grazie ad una organizzazione interna tutta in sourcing per la ditta.

Macchinari e lavoratori sono tutti in affidamento interno e senza subappalti, fatte salve le operazioni di movimento terra. Grande razionalizzazione dei costi dunque, per una strada assai a ridosso dei Riuniti e che cambierà il volto della città e della cittadella ospedaliera, che presenta oggi qualche disguido con l’ingresso da via Napoli e la chiusura di via Pinto.



In questo articolo: