Nomine Lega a Foggia, D’Eramo: “Nessuna rimozione per Miranda, è apprezzatissimo e riorganizzerà il partito”

Il segretario regionale: “L’impegno di Miranda e le sue capacità saranno utili al partito nella imminente riorganizzazione provinciale e regionale”

Il clima è rovente in casa Lega dopo l’espulsione dei tre big del Consiglio comunale a Foggia e la nuova nomina di Antonio Vigiano a segretario cittadino del partito di Matteo Salvini.
Nessuna rimozione però di Luigi Miranda, che entra nell’esecutivo regionale per riorganizzare il partito insieme ai maggiorenti leghisti. Quello della segreteria Miranda con il 13% è il miglior risultato alle amministrative del centro-sud dopo Pescara, dove però il centrodestra aveva già vinto da poco le Regionali. L’avvocato ed ex presidente del Consiglio è lanciatissimo per le prossime Regionali della primavera del 2020.
Ad intervenire in una nota ufficiale è direttamente il segretario regionale della Puglia Luigi D’Eramo.
Ecco cosa scrive il parlamentare abruzzese.
“Riguardo alcune notizie apparse in queste ore in merito alla nomina di Vigiano a segretario cittadino della Lega a Foggia, si tiene a precisare che, a seguito dalla costituzione della Lega Salvini Premier Puglia, è necessario nominare tutti gli organi locali e provinciali. A Foggia, dunque, non vi è nessuna rimozione o commissariamento e si conferma che Luigi Miranda è un importante ed apprezzato rifermento della Lega sul territorio.  L’impegno di Miranda e le sue capacità saranno utili al partito nella imminente riorganizzazione provinciale e regionale”.