Conte incontra le mamme di via San Severo, visita nei container a Foggia

Il premier ha visto con i suoi occhi dove vivono da oltre 15 anni le famiglie foggiane, che lottano per il diritto alla casa

“Non mi piace promettere mi piace risolvere. Ho già inquadrato la situazione. Per chi ha una responsabilità pubblica venire a conoscere queste situazioni è il minimo. Il problema è risolverle”. Lo ha detto poco fa il premier Giuseppe Conte in una visita ai residenti dei container di via San Severo a Foggia. Nel campo che si trova alla periferia della città vivono da oltre 14 anni nei container 45 famiglie foggiane.
Il presidente del Consiglio Conte ha visitato alcune abitazioni e si è intrattenuto con uno dei tanti bambini che risiedono nei container. “Parlerò col sindaco e con il governatore Michele Emiliano – ha aggiunto parlando -. Mi sono già informato, ci sono delle liste e dobbiamo cercare di capire come risolvere questo problema”. Prima di andar via Conte ha stretto mani e ha abbracciato i foggiani che vivono questa emergenza abitativa.

“Voglio conoscere la vostra situazione, mi avrete al vostro fianco” ha detto alle leader Giulia Frascolla, Tonia Ianzano e Daniela Paciolla.
Nel primo pomeriggio il presidente del Consiglio ha mantenuto la parola e ha visitato la struttura nell’ingresso Nord della città. I container ormai fatiscenti sono infuocati dalle temperature elevate e ancora infestati di blatte.

Il premier ha visto con i suoi occhi dove vivono da oltre 15 anni le famiglie foggiane, che lottano per il diritto alla casa.
“Sono felice che il presidente Conte sia stato da noi. Ha detto che ci vuole aiutare e sono orgogliosa di me stessa che ha accettato la mia richiesta di venire qui dentro”, ha osservato a l’Immediato Giulia Frascolla, la donna che con la sua protesta ad Emiliano un anno fa ha acceso i riflettori sulla vicenda.