Turista salvata dai medici di Casa Sollievo. Scoperto in extremis pericoloso aneurisma

Può sembrare paradossale ma delle volte un malore è un colpo di fortuna. Come il caso di Irma, insegnante albanese in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo per pregare sulla tomba di San Pio. Prima di ripartire perde i sensi, viene trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso di Casa Sollievo della Sofferenza. Dopo i primi accertamenti le scoprono una grossa malformazione artero-venosa con un aneurisma a livello pelvico che avrebbe potuto anche essere letale.

Dopo il ricovero in Chirurgia Vascolare, si è deciso di procedere con un trattamento di embolizzazione in Radiologia Interventistica, con il quale sono stati chiusi uno per uno i singoli rami arteriosi che nutrivano la malformazione. Irma adesso è fuori pericolo e, dopo qualche giorno di ricovero, è già sulla strada di ritorno verso casa. «Grazie a Dio e a Padre Pio», ha sussurrato emozionata con un filo di voce.



In questo articolo: