Foggia, il Collegio di Garanzia ritiene inammissibile il ricorso presentato dai Sannella. Si riparte dai dilettanti

Ricorso inammissibile: è questo l’esito della discussione che si è svolta oggi al Collegio di Garanzia del Coni che ha analizzato le richieste presentate dal Foggia Calcio e dagli ex patron Sannella: riammissione in Serie B a 21 squadre e 34 milioni di euro. Il comunicato: “Si dichiara inammissibile il ricorso iscritto al R.G. ricorsi n. 54/2019 contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), la Lega Nazionale Professionisti Serie B (LNPB), l’Unione Sportiva Salernitana 1919 s.r.l., nonché contro l’U.S. Città di Palermo S.p.A. Si dispone che le spese seguano la soccombenza e vengano liquidate nella misura di € 2.000,00, oltre accessori di legge, in favore della resistente FIGC; nella misura di € 1.000,00, oltre accessori di legge, in favore della resistente Unione Sportiva Salernitana 1919 s.r.l.; nella misura di € 1.000,00, oltre accessori di legge, in favore della resistente LNPB. Ha compensato le spese nei confronti dell’U.S. Città di Palermo S.p.A”.



In questo articolo: