“Non tagliate gli alberi di Parco San Felice”. L’appello delle associazioni al Comune: “Ok ai lavori ma con criterio”

“Concordiamo appieno con gli scopi dell’intervento e auspicano un veloce ripristino delle condizioni di sicurezza dei vialetti”

“Le associazioni CONALPA Onlus (Coordinamento Nazionale per gli Alberi e il Paesaggio) Delegazione di Foggia, LIPU – Sezione Provinciale di Foggia e ASD RUNNERS PARCO SAN FELICE sono venute a conoscenza del prossimo avvio dei lavori di ripristino e rifunzionalizzazione della stradina deputata al percorse pedonale e ginnico di Parco San Felice (Determinazione Dirigenziale n° 44 del 28/01/2019), al fine di eliminare il dissesto della pavimentazione e rendere il percorso ottimamente fruibile”. Le associazioni lo scrivono in una nota congiunta inviata alla stampa.

“Il parco in oggetto – continuano – rappresenta una delle poche aree verdi della città di Foggia in cui i cittadini possono praticare attività sportiva, passeggiare all’ombra degli alberi, intrattenersi e socializzare. Ciò considerato, le scriventi associazioni concordano appieno con gli scopi dell’intervento e auspicano un veloce ripristino delle condizioni di sicurezza dei vialetti. Allo stesso tempo auspicano che, nell’esecuzione di tali interventi, non vengano eseguiti abbattimenti di alberi. L’albero è apportatore delle condizioni primarie necessarie ai cittadini e in particolare ai fruitori del parco quali ombra, abbassamento della temperatura nei mesi caldi, assorbimento dell’anidride carbonica e delle polveri sottili e produzione di ossigeno: vantaggi che, indiscutibilmente, solo gli alberi adulti riescono a garantire”.

E aggiungono: “Le associazioni intendono, pertanto, suggerire all’amministrazione comunale di adottare misure alternative al taglio degli alberi, quali interventi di gestione delle piccole radici e, nei punti più critici ove la radici risultino più consistenti e sporgenti, sollevamento di qualche centimetro del livello del vialetto. Sarebbe anche auspicabile piantare nuove alberature, che andrebbero a bilanciare la minore presenza di verde cittadino conseguente ai recenti tagli effettuati nella vicina via Napoli, e in particolare negli spazi a prato interni al perimetro del parco, ove attualmente si constata poca presenza di alberi di grandi dimensioni se non la  totale assenza. Cosa questa che sarebbe molto gradita ai tanti cittadini che, sempre più numerosi, amano intrattenersi nel Parco durante le varie ore del giorno e particolarmente nelle calde serate dell’estate foggiana.
Analoghi suggerimenti valgono anche per i lavori, avviati proprio in questi giorni, lungo la pista ciclabile che attraversa il Parco Volontari per la Pace, noto anche come Piazza Libanese”.



In questo articolo: