Futuro Foggia, Masi al lavoro per allestire cordata. In corsa anche Di Carlo (con Nember), Anellucci, Martone e il “solito” Follieri

Calcio cittadino in bilico. Quattro, al momento, i gruppi interessati che potrebbero partecipare alla manifestazione di interesse. Le lancette corrono

Sario Masi crede nella possibilità di uno slittamento dei termini per la manifestazione di interessi per il Foggia Calcio, fissato per il 16 luglio alle ore 12. Non c’è fretta del resto. Il sindaco può allungare i tempi.
L’ispettore del lavoro – già in passato nel club rossonero – sta cercando di mettere in piedi una cordata affidabile, per questo è in contatto con alcuni grossi gruppi strutturati che potrebbero fare un’offerta solida. “Ma hanno bisogno di più tempo”, confida Masi a l’Immediato.

Quattro, al momento, i gruppi interessati che potrebbero partecipare alla manifestazione di interesse.
Claudio Anellucci sostenuto da un gruppo di Roma, il faccendiere Follieri col solito fondo di investimento inglese, il gruppo Martone dell’ex direttore della Casertana e il foggiano Pino Di Carlo in tandem con il ds del “vecchio Foggia Calcio”, Luca Nember.
“Non escludo sorprese – dice un criptico Masi -. Potrebbero esserci dei gruppi più solidi, ma come ho già detto serve tempo”.