L’Arci Foggia porta i migranti al mare: “Gioia e serenità per chi fugge dalla guerra sui gommoni”

L’associazione lo comunica in una nota: “Una mattinata balneare come tanti italiani sono abituati a fare. L’integrazione culturale è importante”

“Nel fine settimana alcuni dei nostri beneficiari dei progetti di accoglienza gestiti dall’ARCI di Foggia sono potuti andare al mare, vivendo le emozioni di una mattinata balneare come tanti italiani sono abituati a fare”. L’associazione ha spiegato le ragioni che hanno portato all’organizzazione della giornata speciale: “Molti dei nostri ospiti accolti nei progetti destinati a rifugiati, non sono mai stati al mare o in spiaggia”.

“Crediamo che sia importante che l’integrazione culturale e sociale passi anche attraverso queste attività di svago – concludono -, che per noi possono apparire banali ma per una famiglia che fugge dalla guerra, che ha attraversato il deserto, che è sbarcata in Italia dopo aver attraversato il Mediterraneo sui gommoni, è occasione di gioia e di serenità”.



In questo articolo: