Prima assoluta di un foggiano al Parlamento Europeo. Furore il più giovane italiano eletto di questa legislatura

Il suo messaggio sui social: “Entrare in quest’aula è stato emozionante”

Esordio per il foggiano Mario Furore al Parlamento Europeo. Oggi l’insediamento in aula accanto a deputati provenienti da ogni angolo del continente. C’è anche Silvio Berlusconi, il più anziano della compagnia. La più giovane, invece, è una parlamentare danese di appena 21 anni. Anche Furore rientra nel gruppo delle nuove leve e su Facebook ha raccontato la propria emozione: “Diamo inizio alla IX legislatura del Parlamento Europeo – scrive -. Entrare in quest’aula è stato emozionante, personalmente quando penso all’Europa penso inevitabilmente alla “piccola Europa”di Altiero Spinelli, di De Gasperi, nata sulla spinta ideale del superamento dei conflitti culminati nella seconda guerra mondiale. È importante onorarne storia e valori democratici. Agli addetti ai lavori che mi ricordano che sono il più giovane italiano eletto di questa legislatura, rispondo sempre che è una circostanza che mi onora ma motiva anche rispetto una serie di temi che intendo portare avanti e di cui vi parlerò mano mano che questa avventura prenderà il volo, per cambiare questa Europa e adattarla ai nostri territori.
Nella mia presentazione ho ricordato di essere il primo foggiano a entrare in questa aula, Foggia come tutto il Sud, merita attenzione e riscatto. Alla mia città, alla Capitanata, che in queste ore mostra la sua vicinanza tramite messaggi di affetto dei miei concittadini, dedico questa giornata. Alla Puglia e a tutto il Sud che mi ha omaggiato la promessa di un impegno costante!”