Gal Daunia Rurale 2020, pronti 650mila euro per creazione e sviluppo di micro imprese non agricole

Ecco il bando relativo all’intervento 2.1 della Strategia di sviluppo Locale. L’obiettivo è quello di supportare l’avvio e il potenziamento di aziende innovative in grado di completare e qualificare l’offerta del Food District

Il Gal Daunia Rurale 2020 ha pubblicato il bando relativo all’intervento 2.1 della Strategia di sviluppo Locale dal titolo ‘Startup e sostegno all’innovazione di imprese extra-agricole’, che ha l’obiettivo di supportare l’avvio e il potenziamento di imprese innovative in grado di completare e qualificare l’offerta del Food District della Daunia Rurale. Il bando, per il quale saranno stanziati 650mila euro, sostiene la creazione e lo sviluppo di micro imprese non agricole, attraverso la concessione di un contributo pubblico del 50% in conto capitale per gli investimenti utili allo sviluppo delle attività che rientrano nei settori ristorazione, gastronomia, turismo, cultura, creatività, artigianato e commercio. “Vorremmo aiutare a far crescere quella creatività e quella capacità di andare oltre i recinti territoriali – spiega Luigi Angelillis, presidente del Gal Daunia Rurale 2020 – affinché si possano aiutare concretamente le imprese a qualificare l’offerta del territorio in termini turistici, culturali e di valorizzazione dell’agricoltura in maniera innovativa”

La spesa ammissibile del progetto deve essere non inferiore a 20mila euro e il contributo massimo erogabile per domanda è di 70mila euro. Nei criteri di selezione – mantenendo fede a quanto promesso in fase di pianificazione –  il Gal Daunia Rurale 2020 ha inserito anche i parametri di inclusione sociale ed occupazionale dando ampio spazio alle donne, ai disoccupati, ai giovani al di sotto dei 40 anni, ma anche a chi è nelle condizioni di poter assumere categorie svantaggiate. Il Gal Daunia Rurale, per fornire i dettagli a tutti i soggetti interessati al bando, attiverà uno sportello informativo nei sette comuni dell’Alto Tavoliere (San Severo, Torremaggiore, Apricena, Serracapriola, Poggio Imperiale, Chieuti e San Paolo di Civitate). Per l’attivazione dello stesso è necessaria la prenotazione chiamando il numero 0882.339252, o inviando una e-mail all’indirizzo animazione@galdauniarurale2020.it. La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata per l’11 settembre 2019.