Cadavere di donna carbonizzato, la vittima vista dal benzinaio con una tanica. Poi il suicidio

Il proprietario del mezzo, un uomo di Trinitapoli marito della donna, si trovava a casa al momento dell’accaduto

Prende nettamente piede l’ipotesi suicidio nel caso del cadavere di donna trovato carbonizzato in una Golf tra Cerignola e Trinitapoli. La vittima, classe ’63, è stata ripresa mentre lasciava un distributore di benzina con una tanica di benzina.

A bordo dell’auto si è poi diretta sulla sp66 che da Trinitapoli porta a Zapponeta. In seguito, nei pressi di località Giardina, agro di Cerignola, avrebbe compiuto l’insano gesto. Il proprietario del mezzo, un uomo di Trinitapoli marito della donna, si trovava a casa al momento dell’accaduto. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri del Comando provinciale di Foggia.



In questo articolo: