Ballottaggio Foggia, Buono (429 voti) si dissocia da Mainiero. “Non mi riconosco nel perimetro di Cavaliere”

Il primo classificato della lista civica Foggia in Testa prende le distanze dall’apparentamento politico del suo candidato sindaco

429 voti, questo il bottino di Alfonso Buono, primo classificato della lista civica Foggia in Testa di Giuseppe Mainiero, il quale con una nota prende le distanze dall’apparentamento politico del suo candidato sindaco.

“Quando ho sposato il progetto della lista “Foggia in Testa”, con il candidato sindaco Giuseppe Mainiero, l’ho fatto nella convinzione che si trattasse di una iniziativa civica ma con una connotazione politica definita, ed è per questo che ho deciso di candidarmi. Oggi, con rammarico, vedo che il candidato sindaco che ho contribuito a sostenere, classificandomi come candidato consigliere più votato della sua lista, ha scelto di collocarsi per il turno di ballottaggio nel perimetro politico del centrosinistra. Un perimetro politico in cui non mi riconosco e che non mi appartiene. La mia estrazione politica di destra è chiara e non è mai stata in discussione. Non posso partecipare a formule in cui questa caratteristica sia annullata e risucchiata dentro un’alleanza di centrosinistra”, spiega senza mezzi termini.

E conclude: “Dichiaro pubblicamente la mia non condivisione e la mia non partecipazione al percorso che Giuseppe Mainiero ha deciso di intraprendere. Ero, sono e resto un uomo di destra, collocato per coerenza nel ruolo di naturale avversario del Partito Democratico e del centrosinistra. Non è per me in alcun modo possibile sostenere elettoralmente e politicamente il centrosinistra ed il candidato sindaco Pippo Cavaliere”.