Foggia Calcio, regna lo sconforto. Fares: “Tanta amarezza, continuiamo a lavorare e tutelare interessi”

Le dichiarazioni del presidente rossonero dopo l’ulteriore retrocessione in C del club

Prima la notizia della disputa dei playout, poi di nuovo la retrocessione in Serie C. In due giorni il futuro del Foggia Calcio è cambiato ulteriormente, in attesa di quello che potrebbe essere l’ultimo capitolo di questa travagliata stagione. “Prendiamo atto di ciò che è successo ieri al Palermo, riteniamo di essere stati fortemente danneggiati dall’annullamento dei play out – ha dichiarato il presidente Lucio Fares -. Vogliamo continuare a tutelare gli interessi e i diritti che questa società, la tifoseria e la città meritano. L’11 giugno prossimo si riunirà il collegio del Tar. Ieri però è stata sicuramente una serata difficile per tutti, c’è ancora tanta amarezza. Gli avvocati stanno lavorando per reclamare il danno subito lo scorso 13 maggio dalla Consiglio della Lega B – ha proseguito il presidente -. Oggi sono stati pagati gli stipendi di fine maggio. Potenzialmente le sentenze uscite ci dicono che siamo in serie C, ma continuiamo a lavorare costantemente per risolvere le problematiche di questa società e poi inizieremo a programmare la prossima stagione”. 



In questo articolo: