Aggressione in Pronto soccorso a Foggia, giovane si scaglia contro infermiera

Il fatto sarebbe accaduto ieri sera, intorno alle 23, poco dopo l’annuncio dell’infermiera ai pazienti che non sarebbe stato possibile far entrare più di un parente all’interno del “repartino”

Ancora un’aggressione al Pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Foggia. Un foggiano di 33 anni è stato denunciato alla Polizia con l’accusa di minacce e lesioni. Stando alle prime informazioni disponibili, il ragazzo avrebbe minacciato e aggredito un’infermiera del Pronto soccorso, che ha riportato ferite guaribili in 5 giorni.

Il fatto sarebbe accaduto ieri sera, intorno alle 23, poco dopo l’annuncio dell’infermiera ai pazienti che non sarebbe stato possibile far entrare più di un parente all’interno del “repartino”. Il giovane aggressore, che secondo quanto riferito era in attesa da diverso tempo, ha prima inveito contro la dipendente e poi l’ha aggredita. Gli agenti sono intervenuti per bloccarlo e denunciarlo.

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/immediatonet