Landella abbraccia l’Udc, gli uomini di Cera: “Lo sosteniamo per il suo impegno in lotta a criminalità”

Presenti i vertici della sezione cittadina dell’UdC, Tiziana Granato e Alfredo Papa, oltre al consigliere regionale Napoleone Cera, presidente del gruppo Popolari della Regione Puglia

Visita del candidato sindaco Franco Landella alla sede dell’UdC per incontrare i candidati del partito guidato in provincia di Foggia da Angelo Cera.

Presenti anche i vertici della sezione cittadina dell’UdC, Tiziana Granato e Alfredo Papa, oltre al consigliere regionale Napoleone Cera, presidente del gruppo Popolari della Regione Puglia, che ha ricordato nel suo intervento, l’impegno del sindaco di Foggia nella lotta alla criminalità, “uno dei motivi che ci hanno spinto a sostenere la sua candidatura e restare al suo fianco nonostante le difficoltà che abbiamo dovuto superare”. La visita del candidato sindaco è la prima a un partito politico che è parte della coalizione di centrodestra nella corsa al rinnovo del consiglio comunale della città capoluogo.
Lo ha anche sottolineato il segretario provinciale dell’UdC. “Siano i partiti i punti di riferimento dell’attività amministrativa, evitando che qualcuno possa usarli come contenitori per le proprie ambizioni personali. Ecco perché siamo soddisfatti della nostra lista che apre a una partecipazione vera e paritaria tra candidati. Questo è un gruppo destinato a crescere e a rappresentare la vera sorpresa nella votazione del 26 maggio”, ha sottolineato il segretario provinciale Cera.
Nel suo saluto, il candidato sindaco ha ricordato la posizione contraria dell’UdC alle primarie, perché non poteva essere messa in discussione la leadership del sindaco uscente, “un atteggiamento di riconoscenza che non dimenticherò, ed è per questo che, a prescindere dai numeri e dal fatto che lo scudocrociato appartenga alla storia della mia famiglia, in caso di vittoria, garantirò una rappresentanza in giunta all’UdC. Inoltre, rivolgo le mie congratulazioni all’UdC perché ha saputo superare una situazione non facile e organizzare una lista competitiva”.