Il Foggia ci crede ancora, tutti i calciatori in sala stampa: “Uniti, dimostriamo chi siamo. Ai tifosi nulla da chiedere”

Alla vigilia della gara contro la Salernitana il capitano rossonero e il resto dei compagni hanno deciso di inviare un messaggio alla città

Tutti uniti, si è presentato così il Foggia questa mattina in sala stampa, al completo. “C’è gente che ha scelto Foggia per le emozioni che dà, se siamo insieme oggi qui è perché ci crediamo ancora – ha detto il capitano Cristian Agnelli -. Non ci sentiamo ingrati. La mia presenza potrebbe non contare più, ma noi siamo un gruppo pieno di valori, viviamo forti emozioni ogni giorno. Se siamo qui non è per spremere la tifoseria, non abbiamo nulla da chiedere a loro. Oggi ci viene meno il risultato, le nostre certezze, vogliamo che ci sia una svolta definitiva, deve esserci il Foggia che tutti abbiamo amato, quello di Zeman, quello della Serie A.

Domani contro la Salernitana ci vedrete giocare con le casacche rossonere solo per la maglia. I tifosi sono stati fantastici – ha continuato -. Leali ha sbagliato ma capita a tutti. Dobbiamo andare contro la sorte, contro tanti episodi negativi. La faccia ce la metto tutti i santi giorni. Tutto deve avere un senso, dobbiamo ribaltare la situazione. Domani non giocheranno Agnelli, Mazzeo, Billong. Gioca il Foggia. Dimostriamo chi siamo tutti insieme”.

Il messaggio di Leandro Greco: “Volevamo dare un segnale, abbiamo un senso di responsabilità spiccato. Domani vogliamo fare un risultato importante, non abbiamo dubbi. Noi ci crediamo e vogliamo dimostrarlo domani”, ha dichiarato il centrocampista rossonero.



In questo articolo: