Imprese ferroviarie nel mirino della criminalità. Con mezzo rubato tentano furto di un generatore di corrente, colpo sventato dalla polfer

È successo nel corso di una specifica attività lungo la tratta Cervaro-Bovino della nuova linea F.S. in costruzione Bari-Foggia-Roma

Nell’ambito dell’azione di contrasto al fenomeno dei furti di cavi in rame e di altro materiale dall’infrastruttura ferroviaria di R.F.I., sono stati intensificati dalla Polizia Ferroviaria i servizi di pattugliamento della linea ferroviaria e quelli investigativi, finalizzati alla prevenzione ed alla individuazione degli autori delle azioni illegali che creano notevole disagio alla circolazione dei treni.

Nella giornata del 18 aprile scorso, agenti della Sezione Polizia Ferroviaria di Foggia, nel corso di una specifica attività lungo la tratta Cervaro-Bovino della nuova linea F.S. in costruzione Bari-Foggia-Roma, hanno notato un mezzo gommato per il movimento terra, munito di pala meccanica ed escavatore, nei pressi della massicciata ferroviaria, con il quale ignoti avevano tentato di trafugare un generatore di corrente della ditta “SIFEL”, appaltatrice dei lavori per conto di R.F.I., azione non portata a termine grazie all’intervento tempestivo dei poliziotti.

Il mezzo, risultato rubato nei giorni scorsi da un’azienda della provincia di Foggia, è stato recuperato e riconsegnato al proprietario. Sono in corso indagini, anche con la collaborazione della Questura di Foggia, per risalire agli autori dell’atto criminoso.



In questo articolo:


Change privacy settings