Intervento ok sul carabiniere ferito a Cagnano, estratto il proiettile. Militare trasferito nel Reparto di terapia intensiva

Un peggioramento del quadro radiologico ha indotto i medici ad intervenire. C’è ottimismo sulle condizioni del giovane

Alle ore 18:25 di oggi è terminato l’intervento sul 27enne carabiniere Pasquale Casertano, eseguito dalla dottoressa Francesca Bazzocchi primario del reparto di Chirurgia Addominale dell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e che ha consentito l’estrazione del proiettile. Le motivazioni che hanno portato all’intervento immediato sono riconducibili ad un peggioramento del quadro radiologico.

Le condizioni del militare che, ricordiamolo, è rimasto ferito nella sparatoria di Cagnano Varano costata la vita al collega Vincenzo Carlo Di Gennaro, sono stazionarie e tra qualche giorno sarà possibile sciogliere la prognosi (i medici si sono espressi positivamente sulle condizioni). Casertano è stato trasferito nel Reparto di terapia intensiva, dove resterà per le prossime 48 ore in osservazione.



In questo articolo: