Morte carabiniere a Cagnano: in manette pregiudicato 64enne, recuperata arma. Fuori pericolo l’altro militare

Shock sul Gargano, stando alla ricostruzione ufficiale il malvivente avrebbe estratto all’improvviso una pistola esplodendo colpi verso i due uomini in divisa

L’Italia intera è sotto shock per l’assurda morte del carabiniere Vincenzo Di Gennaro, ucciso questa mattina a Cagnano Varano. La vittima, 45 anni, era maresciallo e vice comandante della Stazione locale dell’Arma. Attorno alle 10 di stamattina, in una via cittadina, una pattuglia dei carabinieri, composta dal maresciallo e da altro militare, ha proceduto al controllo di un 64enne, con precedenti per reati contro gli stupefacenti.

Nella circostanza, il malvivente ha estratto all’improvviso una pistola e ha esploso dei colpi verso i due uomini in divisa. Di Gennaro, trasportato al Pronto soccorso, è deceduto per le lesioni riportate, mentre il collega, attinto al braccio e al fianco, non è in pericolo di vita. Il malvivente, illeso, è stato condotto in caserma dai carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano immediatamente intervenuti. Subito recuperata l’arma del delitto. Smentita la notizia secondo la quale i militari sarebbero intervenuti per una lite condominiale.

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/immediatonet