Caos nella Lega in Puglia, salta Andrea Caroppo. Nominato al suo posto il deputato Luigi D’Eramo

La decisione dei vertici nazionali del partito di Salvini

Terremoto nella Lega pugliese, dopo le tante sconfitte alle Primarie e l’esito delle candidature all’Europee. Nei giorni scorsi i caroppiani avevano vergato un documento contro il senatore Roberto Marti da inviare a Matteo Salvini. Tra le firme anche quella di Luigi Miranda, segretario cittadino a Foggia. Il leader però ha deciso di seguire la linea di chi come l’amico romagnol-lesinese Massimo Casanova puntava alla defenestrazione del giovane consigliere regionale.

L’ex fittiano Andrea Caroppo non è più il capo della Lega in Puglia. Ieri i vertici nazionali del partito di Matteo Salvini hanno nominato il deputato abruzzese Luigi D’Eramo (foto in alto con Salvini) commissario regionale. È lui ora il referente politico della Lega in Puglia. L’avvicendamento fa parte di quella svolta nazionale che entro poche settimane porterà alla nascita ufficiale della Lega Salvini premier che sostituirà definitivamente la Lega Nord. La Puglia era l’ultima Regione che ancora non aveva un commissario. Altri casi – come i bergamaschi Daniele Belotti nel Lazio e Cristian Invernizzi in Calabria – erano già stati chiusi da tempo.

Tanti i rumors adesso, in una lotta fratricida, che ha contato diverse vittime, da Daniele Cusmai allo stesso Miranda, non supportato abbastanza dai leghisti alle Primarie, fino alle scazzottate sanseveresi. Il giovane legale ora per non perdere la sua influenza potrebbe essere costretto a candidarsi al Comune per dimostrare il suo peso nel partito.