Animali in corsia, nasce primo centro specializzato in provincia di Foggia. Attività anche con malati terminali

Sarà inaugurato a San Severo alle ore 18.00 presso la sede di via Gentile 16, 16/A il nuovo Centro di I.A.A. Alla cerimonia sarà presente il sindaco Francesco Miglio e l’assessore alle Politiche Sociali, Simona Venditti.

Sarà inaugurato a San Severo alle ore 18.00 presso la sede di via Gentile 16, 16/A il nuovo Centro di I.A.A. Alla cerimonia sarà presente il sindaco Francesco Miglio e l’assessore alle Politiche Sociali, Simona Venditti.

San Severo è ancora foriera di novità in ambito di Interventi Assistiti con gli Animali (IAA), nasce in provincia di Foggia il primo Centro Specializzato in I.A.A. che vanta una progettista d’eccezione la dott.ssa Giovanna Dicarlo che diede impulso al primo progetto di Pet-Therpy sposato dall’Asl di Foggia, inaugurato nel 2012, riportando risultati importanti e degni di seria attenzione da parte degli specialisti neuropsichiatri infantili.

“Questo comune ha sentito sempre più l’esigenza di virtuosismo in ambito sociale, aiutare gli altri diventa improrogabile per il sindaco Miglio, che crede in questa innovazione in campo di Interventi Assistiti impegnandosi a collaborare con il ‘Centro’ nascente ‘Universo Pet-Therapy’ e ad operare nei confronti di utenze fragili. Le Attività assistite con gli animali (I.A.A.) sono foriere di dialettiche positive con i Servizi territoriali già preesistenti, connotando l’intervento di motivazioni relazionali rendono  giocosi e più leggeri percorsi strutturati e ben definiti. Work in Progress, per gli addetti ai lavori, che si troveranno a sviluppare ulteriori attività, accanto a quelle riabilitative, anche quelle di potenziamento di ‘abilità’ socializzanti e per l’acquisizione di autonomie raccogliendo la sfida culturale ancora molto attuale dei ‘Disturbi Alimentari’. Verranno previsti percorsi misti di ippoterapia e onoterapia studiati in modo appropriato per diverse esigenze. Ulteriore risvolto positivo del nuovo centri, che rappresenta punto di forza imprescindibile, è  anche l’amore per l’ambiente e il rispetto degli altri  promuovere una “sana etica”, una vera e propria pedagogia ecologica che attraverso multiformi percorsi  veicola messaggi di rispetto per la diversità e legalità. Non a caso la sede premia l’idea di fondo ubicandosi di fronte il Parco Baden Powell a suffragio di concetti quali ‘Benessere ed Ecologia’”.

Anche a Torremaggiore l’Asl sta puntando molto sulle attività con gli animali, con l’attivazione del servizio presso l’Hospice.  “Dopo aver preso visione di un progetto proposto dalla coordinatrice sociale del Distretto n. 52, dott.ssa Carolina Villani, dopo averlo condiviso con il Direttore del Distretto S.S. di San Severo, Dr. Giuseppe Pica, e facendo seguito alla riunione del 21 marzo 2019 e  conseguente dimostrazione di Pet Therapy tenutasi all’Hospice di Torremaggiore, si è potuto constatare la fattibilità di tale pratica terapeutica, collaterale a quella di base, anche per i pazienti in fine vita – ha dichiarato il responsabile, dott. Matteo Buono -. E’ stato possibile verificare che anche in Hospice, la presenza di un animale da compagnia addestrato, laddove vi sia stato esplicito consenso del paziente, contribuisce, per il pur breve tempo di interazione, a rasserenare il paziente stesso e in qualche caso rievocare le positive e piacevoli esperienze di vita vissuta con gli animali”.

“Nella ricerca continua di nuove soluzioni per affrontare in maniera serena e dignitosa il fine vita dei pazienti, oltre le terapie specifiche di supporto e sintomatiche, si ritiene che la Pet Therapy possa entrare a pieno titolo tra le cure per gli ospiti dell’Hospice, avendo alto impatto emotivo, ma  basso impegno  economico e totale assenza di effetti collaterali, poiché non vengono usati  farmaci. Inoltre, in qualità di Responsabile dell’Hospice, ho potuto personalmente costatare la professionalità e la sensibilità degli operatori dell’Associazione ‘Amore per la Vita attraverso la Pet Therapy’ nei confronti dei pazienti, che hanno apprezzato, unitamente alle loro famiglie e/o accompagnatori, l’iniziativa, definendola lodevole e degna di essere presa in considerazione per una sua strutturazione definitiva”.

“D’accordo con gli operatori – conclude -, a partire dal mese di aprile prossimo, le sedute di Pet Therapy avranno cadenza settimanale, ogni mercoledì, a partire dalle ore 16.30, in modo da garantire la presenza del personale dell’Hospice unitamente ai conduttori degli animali”.

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/immediatonet