Iemmello gol, il Foggia è vivo! Battuto lo Spezia allo Zac, ora sfida cruciale a Venezia

Finalmente i tre punti per i rossoneri dopo una gara con poche emozioni. L’ha sbloccata il Re Pietro nel finale

Finalmente i 3 punti per il Foggia. 1 a 0 il risultato finale contro lo Spezia, dopo una partita con poche emozioni. In gol Iemmello a circa 5 minuti dalla fine per i padroni di casa. Rossoneri ora a 30 punti in classifica.

La cronaca

Mister Grassadonia conferma il 3-5-2 con Leali tra i pali; Martinelli, Billong, Ranieri a comporre il muro difensivo. Agnelli in cabina di regia (al posto dello squalificato Greco), ai suoi lati Gerbo e Deli, sulle fasce Zambelli e Kragl. In attacco la coppia Galano e MazzeoZaccheria colmo di gente sugli spalti, nonostante la vendita dei biglietti non fosse partita a grandi ritmi, atmosfera bollente già prima del calcio d’inizio. Le due squadre si studiano nei primi minuti di gioco. Il Foggia si fa vedere dalle parti di Lamanna con il cross di Zambelli a cercare Mazzeo, ma il portiere ligure salva con le mani. Giro palla dei padroni di casa ma non si registrano occasioni pericolose. Al 16′ Agnelli spara alto sulla traversa dai 30 metri. Poco dopo, fiammata di Mazzeo che si invola verso la porta ma trova pronto Capradossi che spazza via. Brivido per lo Zac! Crea il Foggia che non riesce a finalizzare in rete, mentre gli ospiti faticano a trovare spazio. Ammonito Zambelli per fallo su Da Cruz. Poco dopo prende il giallo anche Ricci. Nel finale il sinistro violento di Kragl sfiora il vantaggio. Tanto Foggia nella prima frazione di gioco che termina sullo 0 a 0. Squadre a riposo.

L’avvio di ripresa è già da brividi: su angolo, cross di Kragl per l’inserimento di Deli, il numero 10 calcia tra le mani di Lamanna. Al 53′ Maggiore punta la porta, Leali para a terra e dice no. Grassadonia si gioca subita la carta Iemmello al posto di Galano. Un minuto dopo il tedesco Kragl sfiora ancora una volta il gol: punizione da posizione defilata, punta la porta ma la sfera termina di poco a lato. Che boato allo Zac! Finisce la partita di Agnelli (dolorante) entra Busellato. Calano i ritmi fino al 70′ quando il Foggia va vicinissimo al vantaggio con la conclusione (di poco alta sulla traversa) di Iemmello. L’ex tecnico Marino cambia: dentro Pierini al posto di Gyasi. All’81’ gol annullata rete di Okereke dello Spezia, in probabile fuorigioco. Tra i satanelli entra Cicerelli per Zambelli. Ammoniti Ligi e Maggiore tra gli ospiti. Ultimi 10 minuti di fuoco. Il pubblico spinge Mazzeo e compagni con il solito entusiasmo. Al 84′ arriva finalmente il gol: Iemmello, posizionato sul secondo palo, insacca nell’angolino sfruttando un cross dalla destra: 1 a 0. Esplode di gioia lo Zac. Cinque incessanti minuti di recupero ma è finalmente il Foggia a conquistare i 3 punti e a portarsi a quota 30 in classifica. Prossima sfida, cruciale, sabato a Venezia.