Offrono sesso in cambio di 10 euro a due anziani per truffarli, fermate due rumene del campo rom di Foggia

Due donne rumene avrebbero offerto prestazioni sessuali a due anziani in cambio di 10 euro. Entrambe, sono già note alle forze dell’ordine perché identificate dagli agenti della Polizia di Stato, che ha già disposto il foglio di via obbligatorio. Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, le ragazze erano in attesa dinanzi all’ufficio postale di Melfi, in pieno centro, a pochi passi dal Municipio, quando hanno individuato le due vittime del raggiro.

Hanno seguito i due anziani i quali si erano recati alla fermata del bus, prima di salire sul mezzo. Una volta sopra, sono rimaste sull’autobus fino alla fermata dei signori, dopodiché sono scese invitando questi ultimi a seguirle in un luogo appartato per consumare la prestazione. Gli anziani, però, non hanno accettato. Nel frattempo, sono intervenuti due agenti in borghese che già seguivano le donne, fermandole ed identificandole. Dai dai in possesso della Polizia, è emerso che si trattava di due donne che risiedono nel campo nomadi di Foggia, già arrestate a novembre scorso per aver derubato anziani con lo stesso stratagemma. Questa volta, per fortuna, le vittime non hanno accettato l’offerta esca ed hanno probabilmente evitato la rapina.