Evade e viene ritrovato a terra in stato di ebbrezza. Poi calci e pugni ad un agente: arrestato Rendina a San Severo

Attimi concitati a San Severo. Gli agenti del commissariato di polizia hanno tratto in arresto Cristian Rendina, classe 1985. Nelle ore serali, i poliziotti della Volante si sono recati presso l’abitazione del 34enne accertando la sua assenza nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari.  

Successivamente, dopo varie ricerche, la sala operativa ha segnalato la presenza di un uomo riverso a terra in via Borgo Casale. La Volante si è recata con tempestività sul posto, identificando Rendina che manifestava un evidente stato di ebbrezza. 

Gli agenti hanno chiesto l’intervento del 118 in considerazione dello stato del giovane, ma quest’ultimo, appena vista l’ambulanza, è andato in escandescenze rifiutandosi di essere soccorso e scagliandosi contro un agente colpendolo con calci e pugni.

Nonostante tutto, dopo una serie di convincimenti, Rendina è stato trasportato in ospedale a bordo dell’ambulanza, ma giunto sul posto, ha cominciato nuovamente ad alterarsi dimenandosi violentemente contro il personale presente e rifiutando di sottoporsi agli esami clinici. 

Successivamente, dopo essersi convinto a farsi visitare, una volta dimesso dal pronto soccorso, il 34enne è stato accompagnato dagli agenti presso gli uffici del commissariato e dopo le formalità di rito, tratto in arresto e condotto nel carcere di Foggia a disposizione dell’autorità giudiziaria.