Blitz ispettori in bar, ristoranti e aziende agricole foggiane. Irregolari 10 attività su 10

Operazione messa a segno dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia e dai carabinieri del NIL. Numerose le sanzioni

Nel corso dell’attività ispettiva programmata per l’anno 2019 dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia, finalizzata a contrastare il fenomeno del lavoro nero e al controllo dell’osservanza delle disposizioni di legge in materia di lavoro e legislazione sociale sulla regolarità dei rapporti di lavoro, gli ispettori del lavoro, unitamente al Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro (NIL), hanno effettuato, nelle giornate del 9 e 10 marzo, 10 accessi ispettivi che hanno interessato, nella città di Foggia e in alcuni Comuni della Provincia, aziende agricole ed anche bar, ristoranti, bracerie e ulteriori Pubblici esercizi.

Da tali accessi è emerso che tutte le 10 aziende controllate sono risultate irregolari e sono state riscontrate violazioni che hanno riguardato l’occupazione in “nero” di 18 lavoratori.

Sono stati adottati 5 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale, in applicazione dell’art. 14 c. 1 del D.l.vo 81/2008 modificato dal D.l.vo n. 106/2009, in quanto è stato accertato l’impiego di personale non risultante dalle scritture obbligatorie in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori regolari presenti all’atto dell’ispezione, per sanzioni complessive pari a 10.000 euro.

Inoltre sono state contestate ulteriori 20 violazioni amministrative e comminate sanzioni per un importo complessivo di 65.000 euro.

Ancora una volta l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia ha conseguito risultati degni di nota.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: