Bus Ferrovie del Gargano e ATAF nel mirino, poliziotti in borghese nelle aree a rischio

Dopo ampia discussione, la decisione arrivata in accordo con il prefetto e i dirigenti delle forze di polizia

Le Segreterie Territoriali dei sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti di Foggia hanno espresso grande soddisfazione per l’esito della riunione del Coordinamento Provinciale delle Forze di Polizia cui hanno partecipato su invito del prefetto di Foggia. Nel corso dell’incontro è stato affrontato il tema dei ripetuti atti vandalici compiuti da ignoti ai mezzi delle Ferrovie del Gargano e dell’ATAF di Foggia.

L’invito alla riunione, scaturito da una richiesta d’incontro dei sindacati dell’11 febbraio 2019, ha permesso alle organizzazioni sindacali di esplicitare la gravità degli episodi dei reiterati danneggiamenti ai mezzi delle due società e le ricadute negative in termini di efficienza del servizio, di sperpero di risorse per il ripristino dei mezzi oltre che per la sicurezza dei cittadini e degli operatori.

Dopo ampia discussione, in accordo con il prefetto e i dirigenti delle forze di polizia, si è condivisa l’esigenza di far presenziare da agenti di Polizia in borghese le zone nevralgiche in cui più volte si sono verificati gli episodi di vandalismo verso gli autobus in transito, al fine di individuare i responsabili dei danneggiamenti e porre fine all’intollerabile ripetersi degli episodi descritti.

“Una decisione – commentano i sindacati – che ben testimonia di come l’azione del Sindacato Unitario, in sinergia con le Istituzioni Locali e le Forze dell’Ordine, possa produrre effetti positivi sull’affermazione della legalità nel nostro territorio e la tutela dei beni comuni”.