Romena deruba anziano in treno, sfilati denaro e cellulare dalla tasca della vittima

Al termine dell’attività, gli agenti hanno restituito i 195 euro all’anziano, mentre il telefono è stato sequestrato per il prosieguo delle indagini

Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia Ferroviaria di Barletta, in servizio di prevenzione reati nella Stazione F.S. di Barletta, sono intervenuti a bordo di un treno delle Ferrovie del Nord Barese, in quanto era stata segnalata la presenza di un anziano signore vittima di furto.

Sul posto, gli agenti hanno preso contatti con l’anziano e, dopo averlo rassicurato, si sono fatti raccontare quello che gli era capitato. L’uomo ha riferito che, poco prima, aveva donato 5 euro ad una ragazza che gli aveva chiesto l’elemosina, prelevando i soldi dall’interno della tasca del pantalone dove custodiva altro contante, manovra, quest’ultima, che non è sfuggita alla donna. Infatti, la stessa, dopo essersi seduta accanto a lui, con destrezza gli ha sfilato il denaro dalla tasca, tentando, poi, di allontanarsi. La donna, però, a seguito della descrizione fatta dalla vittima e da altri passeggeri, è stata rintracciata sul treno dagli agenti e identificata per una cittadina romena di 26 anni, pluripregiudicata, dimorante presso un campo nomadi della provincia di Foggia.

Nel corso del controllo di polizia, nella borsa della donna è stata rinvenuta la somma di 195 euro, provento del furto, nonché un telefono cellulare marca Huawei che, dagli accertamenti esperiti, risultava rubato nella città di Mestre (VE) l’8 febbraio scorso e denunciato dalla vittima ai Carabinieri di Favaro Veneto (VE).

Al termine dell’attività, gli agenti hanno restituito i 195 euro all’anziano, mentre il telefono è stato sequestrato per il prosieguo delle indagini. La donna è stata tratta in arresto e ristretta presso la Casa Circondariale di Trani. Questa mattina, è stata processata con rito abbreviato presso il Tribunale di Trani e condannata a 2 anni di reclusione per furto aggravato e ricettazione, da scontare in carcere.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come