Fares: “Stringetevi alla squadra”. Da Billong a Ingrosso: “Qui per fare grandi cose”

Il club rossonero alla fine è stato tra i più attivi sul mercato di B con sette acquisti e sei cessioni (Carraro, Gori, Rizzo, Ramè, Rubin, Bizzarri)

Seconda giornata di presentazioni in casa Foggia. Dopo Ngawa, Leali e Greco ecco Billong, Ingrosso, Matarese e Marcucci. “Come società diamo il più caloroso benvenuto ai nuovi arrivati – ha detto il presidente Lucio Fares -. Si tratta di giovani dalle grandi potenzialità, sanno il compito che gli spetta e del ruolo che dovranno svolgere. Auguro loro buon lavoro. Lunedì andremo a Palermo, una squadra costruita per vincere il campionato – ha continuato -. Dobbiamo essere calmi, tranquilli e sereni. La classifica non ci sorride, neanche l’andamento dal punto di vista psicologico. Ci aspettiamo che facciano una partita degna e ci auguriamo che la città si stringa attorno alla squadra. Dobbiamo navigare tutti nella stessa direzione”. 

BILLONG. Il difensore arriva con la formula del prestito temporaneo, dalla Società Benevento Calcio. Jean Claude Billong classe ‘93, di origini camerunense si presenta così: “Sono qua per vincere tutte le partite e aiutare la squadra – ha spiegato in sala stampa -. Abbiamo fatto il primo allenamento, è un grande gruppo possiamo fare grandi cose qua. Mi hanno detto che dovremmo metterci sempre il cuore”. 

INGROSSO. Acquisito dalla Società Pisa Sporting Club 1909, con la formula del prestito temporaneo con diritto di riscatto, Gianmarco Ingrosso, leccese, ruolo difensore. “Ho giocato sia a destra che a sinistra. Ho passato mesi difficili ad Ascoli, non vedo l’ora di giocare qui, sono stra-motivato – ha confessato Ingrosso -. Ho conosciuto mister Padalino a Matera, ho accettato l’offerta del Foggia anche per quello”. 

MARCUCCI. Arriva a titolo definitivo dalla Società AS Roma, Andrea Marcucci, romano, classe ’99, ha fatto tutto la trafila del settore giovanile giallorosso con cui ha vinto una Coppa Italia Primavera nella stagione 2016/2017. “Ringrazio la società per la fiducia, so di essere in una piazza importante. Darò il massimo – ha detto il romano -. Foggia è una piazza importante non ho esitato a dire sì. Penserò a lavorare bene, mi aspetto la salvezza il prima possibile. Il mio idolo? Totti sin da piccolo, ma anche De Rossi è un grande”. 

MATARESE. Arriva a titolo temporaneo, dalla società Frosinone Calcio, Luca Matarese, napoletano classe ‘98. “Sono un attaccante esterno, anche prima punta. La salvezza è l’obiettivo per tutto il gruppo, suderò la maglia, insieme ai miei compagni. Spero che per me possa essere un trampolino di lancio” – queste le prime parole in rossonero -.