La “Zingarelli” racconta “La guerra dei like”. Incontro sul tema del bullismo e del cyberbullismo

Il 26 gennaio, la giornalista Alessia Cruciani incontrerà gli studenti della scuola media foggiana e le loro famiglie. Il Dirigente, Mirella Coli: “Obiettivo, promuovere una cultura del corretto utilizzo degli strumenti di comunicazione tecnologica tra gli adolescenti”

Nuovo appuntamento per il Progetto “Incontro con l’autore” dell’Istituto Comprensivo “Da Feltre -Zingarelli”. Sabato 26 gennaio, alle ore 10.00, presso l’Auditorium di Via S. Francesco Antonio Fasani, Alessia Cruciani presenterà “La guerra dei like”.
Giornalista per alcuni anni alla Gazzetta dello Sport come inviata ai gran premi di Formula 1 e MotomondialeOggi, l’autrice attualmente lavora per SportWeek. Per il Battello a Vapore ha pubblicato, a quattro mani con Luigi Garlando, “Un leone su due ruote” e, con Nicole Orlando, “Vietato dire non ce la faccio”.

“La guerra dei like” è un libro contro il bullismo e il cyberbullismo e affronta il delicato tema attraverso le storie di Cristiana Saitta e Ruggero Rettagono, studenti di una scuola di Milano. Nonostante le loro vite siano differenti, i due ragazzi hanno una cosa che purtroppo li accomuna: entrambi sono vittime del bullismo. Lei, attirando l’attenzione del più bello della scuola, ha suscitato la gelosia della “Divina Faina” e del suo gruppetto di “Adulatrici Cospiratrici”, ragazze superficiali, che pensano solo all’estetica. Lui invece è vittima di un bullo della scuola che è invidioso sia della sua vita privata e dell’armonia che c’è nella sua famiglia, sia dei suoi voti alti.

“La guerra dei like è un libro di grande attualità, che fa riflettere – spiega il Dirigente Scolastico, Mirella Coli – per questo motivo abbiamo rivolto l’iniziativa agli studenti di I grado, coinvolgendo anche le famiglie. La scuola è un terreno d’elezione per educare al cambiamento. Parlare di questi temi in famiglia è importante, ma non basta. La rete ha amplificato il fenomeno, forzando i confini tra privato e pubblico, tra nascosto e condiviso. Gli sms, le e-mail, i social network, le chat sono i nuovi mezzi della comunicazione, della relazione, ma soprattutto sono luoghi anonimi, deresponsabilizzanti e di facile accesso, quindi ‘adatti’ a fini prevaricatori. Oggi, ancora di più, i ragazzi hanno bisogno di riferimenti adulti che forniscano loro regole condivise e un perimetro entro cui muoversi per non perdersi nella rete. Il nostro progetto intende promuovere una cultura del corretto rapporto e utilizzo degli strumenti di comunicazione tecnologica tra gli adolescenti”.

Il rapporto tra giovani e tecnologie

“Il bullismo a scuola e online – sottolinea la docente Lucia Palmieri, referente del Progetto e organizzatrice dell’evento – costituisce un problema serio che minaccia il benessere dei ragazzi e che può compromettere le potenzialità di sviluppo delle vittime, dei bulli e degli spettatori di una violenza quotidiana, atroce. Il bullismo non è un fenomeno di nuova generazione, ma è innegabile che presenti oggi dei caratteri di novità, uno dei quali è ascrivibile nelle potenzialità offerte dalle strumentazioni tecnologiche. Un volume come ‘La guerra dei like’ rappresenta un’opportunità per analizzare il rapporto tra giovani e nuove tecnologie, un legame che va concettualizzato in ottica di rischi e opportunità come facce di una stessa medaglia. A partire dalle riflessioni e dalle rappresentazioni dei ragazzi sugli usi e sul rapporto con gli strumenti di comunicazione tecnologica, e in particolare di internet, l’intervento si propone di sostenere i ragazzi nell’elaborazione di un pensiero critico e più consapevole rispetto ai rischi e alle risorse associate a tali strumenti”.
Interverranno all’incontro, oltre all’autrice, al Dirigente scolastico e alla docente referente del progetto, la psicoterapeuta Lucia Palmieri e un rappresentante della Polizia Postale. L’attore Alessandro Renella reciterà un monologo sul tema.
L’incontro vedrà dei momenti di musica e recitazione e l’interazione degli studenti con l’autrice.