Xylella avanza, ulivo infetto sequestrato a Monopoli. Ipotesi reati di diffusione di malattia e notizie tendenziose

Intervento dei carabinieri forestali su disposizione del pm barese Domenico Minardi

Sarà notificato anche al Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali oltre che all’Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia il decreto di sequestro probatorio di un ulivo infetto da Xylella, eseguito sabato scorso a Monopoli, presso la Masseria Caramanna. Il Ministero, infatti, è ritenuto dalla magistratura barese la persona offesa dal reato.

I carabinieri forestali, su disposizione del pm barese Domenico Minardi, hanno sequestrato sabato scorso l’ulivo e l’intera particella agraria, prescrivendo al conduttore dei terreni, nominato custode dei luoghi, che “ogni accesso al fondo per la materiale conduzione agricola e rispetto delle vigenti normative in materia di emergenza Xylella, dovrà essere concordata con l’autorità giudiziaria per la relativa autorizzazione”. Nell’indagine si ipotizzano, al momento a carico di ignoti, i reati di diffusione di malattia e diffusione di notizie tendenziose tali da poter turbare l’ordine pubblico. (ANSA)



In questo articolo: