In crescita Casa di Riposo “San Michele Arcangelo”: posti letto ampliati e tante attività per gli ospiti

Continua con rinnovato spirito il lavoro orientato alla socializzazione e allo svago di coloro che trovano accoglienza nella struttura, grazie all’impegno degli operatori e degli animatori sociali

L’anno appena trascorso ha rappresentato un’altra stagione ricca di eventi ed attività per la Casa di Riposo “San Michele Arcangelo” di Monte Sant’Angelo. Il 2018 ha visto l’ampliamento della ricettività della struttura, passata da 25 a 35 posti letto, ed un numero elevatissimo di eventi, attività di animazione e ludiche riservate agli ospiti della struttura. “Tra i numerosi eventi – fanno sapere dalla struttura – si possono citare le attività di ortoterapia, ginnastica collettiva, disegno, canto, giochi, numerose feste di compleanno e gli eventi per le festività natalizie, pasquali e di Carnevale. Continua dunque con rinnovato spirito il lavoro orientato alla socializzazione e allo svago di coloro che trovano accoglienza nella struttura, grazie all’impegno degli operatori e degli animatori sociali, pronti a creare momenti di svago, attività ludico-ricreative ed espressivo-creative dirette alla socializzazione degli ospiti. La pianificazione del tempo libero dell’ospite, in questo modo, viene inteso una volta di più come un’occasione per riappropriarsi dell’autonomia, della quotidianità e della progettualità della propria esistenza”.

“L’animazione nelle strutture come il San Michele Arcangelo – ha sottolineato dal presidente della Cooperativa San Giovanni di Dio, Raffaele Pio de Nittis – sono essenziali per rendere più gradevole la permanenza nella struttura e favorire le esigenze del singolo ospite. Queste iniziative sono sostanziali per la permanenza nella struttura perché da queste interazioni tra operatori ed ospiti nascono le soddisfazioni più grandi per entrambi gli attori in campo. Dal canto nostro continueremo con il massimo impegno ad assicurare proposte, strutturali e progettuali, che rendano la Casa di Riposo un luogo dove regni stabilmente il sorriso. Il mio plauso – ha continuato – ed il mio ringraziamento va agli operatori che quotidianamente spendono le proprie professionalità nel lavoro all’interno della struttura. Il loro sorriso e la loro vicinanza risultano indispensabili per i nostri ospiti. L’impegno nei confronti di questa struttura continua incessante e proseguirà nel solco del lavoro fatto in questi primi anni di attività e nell’annata appena trascorsa. Si ringraziano infine il Centro sociale San Michele, l’Avis Monte Sant’Angelo, Angolo biblico, Il Trio Parrocchia Santa Maria Maggiore, gli Scout Monte Sant’Angelo ed i bambini e le insegnanti della Scuola Materna Tancredi – Amicarelli. L’augurio è che questo 2019 sia un anno sereno all’insegna della scoperta, per tutti noi ed i nostri ospiti” – ha concluso de Nittis.