Cagnolina contesa da coppia di ex fidanzati: Mia sottratta dalla proprietaria foggiana, ora è in Germania

“Inaccettabile che la povera cagnolina sia usata da chi ha escogitato questa crudeltà solo per far un dispetto”, ha spiegato Anna Rita Melfitani, presidente dell’associazione ‘Guerrieri con la coda’

Una cagnolina contesa alla fine di un fidanzamento. È la storia di Chiara, giovane ragazza foggiana e Mia il suo cane trattenuto in Germania dal suo ex fidanzato per vendetta. Dopo la scelta di trasferirsi all’estero per amore, la relazione si è interrotta a causa del comportamento violento dell’uomo. La giovane rientrata a Foggia, ha deciso in un secondo momento di tornare in Germania a riprendere il cagnolino essendone la legittima proprietaria. Vani tutti i tentativi, ai quali è seguita anche una denuncia.

“È inaccettabile che la povera cagnolina sia usata da chi ha escogitato questa crudeltà solo per far dispetto alla sua ex fidanzata – ha spiegato Anna Rita Melfitani, presidente dell’associazione Guerrieri con la coda -. Non mancheranno dei nostri contatti con le autorità competenti tedesche e con la Farnesina. Riporteremo Mia in Italia dalla sua mamma e se sarà necessario chiederemo l’intervento del ministro degli Interni Matteo Salvini”.



In questo articolo: