Vladimir Luxuria e lo sfratto con la famiglia, il racconto commosso in tv

il racconto commosso durante l’ultima puntata di Storie Italiane, il programma condotto da Eleonora Daniele su Rai1

“Questo non l’ho mai raccontato. Vivevo a Foggia, in una famiglia con 5 figli. Mio padre faceva il camionista, lavorava tantissimo ma i soldi non bastavano. Mia mamma faceva la casalinga. Purtroppo, una volta, nella casa che avevamo in affitto ci è arrivato lo sfratto esecutivo. Io ricordo lo strazio dei miei genitori“. È il racconto commosso di Vladimir Luxuria che, ospite di Eleonora Daniele a Storie Italiane su Rai1 – durante un servizio sulle famiglie in emergenza abitativa a Foggia – ha rivelato alcuni particolari inediti sul suo passato.

“I miei genitori sono entrati in graduatoria per l’accesso alle case popolari e sono stati fortunati, rispetto a queste persone – ha proseguito Luxuria -. Dopo cinque anni abbiamo avuto una casa popolare, nel periodo in cui io mi sono trasferita a Roma. I miei genitori hanno vissuto in una casa popolare per 18 anni. So bene che cosa significa aspettare, riporre tutte le speranze. Avere una casa, un guscio, avere la possibilità di dare ai figli quattro pareti è un bene primario che riguarda la civiltà di un Paese”.