“Presidente a Natale regalaci Zeman”: dopo le contestazioni a Grassadonia spunta striscione

Il messaggio è stato affisso in giornata davanti l’azienda Tamma di proprietà della famiglia Sannella. Fondamentale sarà la trasferta a Livorno: nessuna alternativa alla vittoria per i rossoneri!

“Presidente a Natale regalaci Zeman per favore!”: è il messaggio che è apparso in giornata davanti la sede del Pastificio Tamma dei patron Sannella. Non sono giorni sereni per il Foggia, lunedì sera, a seguito del quinto pareggio di fila, è partita una dura contestazione contro la squadra e in modo particolare contro l’allenatore Gianluca Grassadonia. Il tecnico salernitano, con molta probabilità, domenica si giocherà l’ultima chance nella trasferta a Livorno. Nessuna alternativa alla vittoria. La società d’accordo col ds Luca Nember, ha ribadito fiducia al mister, ma non ha nascosto che questa sarà una lunga settimana di riflessione e che tutti, giocatori compresi, sono in discussione. Nelle ultime ore si sono susseguite anche una serie di riunioni proprio negli uffici di Corso del Mezzogiorno.

Un chiaro messaggio dunque, quello apparso oggi da parte della tifoseria che incita a far tornare sulla panchina del Foggia il Boemo, ex Pescara. Nelle ultime ore è partito anche il consueto toto-nome: il pole ci sarebbe Delio Rossi. Al momento il Foggia e Grassadonia hanno un unico obiettivo: giocarsi il tutto per tutto a Livorno per portare a casa i 3 punti. Quello di domenica si preannuncia essere un match fondamentale, tra ultima e penultima in classifica. I tifosi, in ogni caso, si proclamano pronti a sostenere la loro squadra. “Non bisogna augurasi la sconfitta – scrive qualcuno nei vari gruppi dei supporters -. Dobbiamo volere il bene del nostro Foggia”.