Calcio, karate, parapendio e molto altro: a Foggia c’è “eSPORTiamo in Fiera”

Dalle arti marziali ai classifici del fitness: dal 4 al 7 ottobre torna l’appuntamento con la manifestazione che coniuga attività sportiva, cultura e territorio. Attese 10mila presenze

Sport e cultura binomio possibile. Il padiglione 71 dell’Ente Fiera ospiterà l’ottava edizione di “eSPORTiamo in Fiera”, la manifestazione dopo il grande successo e il numero di presenze registrate negli ultimi quattro anni, tornerà nello spazio espositivo di viale Fortore/Corso del Mezzogiorno. Dal 4 al 7 ottobre, in contemporanea con la Fiera dell’Ottobre Dauno, sarà possibile cimentarsi in svariate attività sportive: dal calcio al basket, dalla scherma al parapendio, dal tiro con l’arco al tennis tavolo.

“Manifestazioni come questa devono invogliare allo sport in generale perchè lo sport è soprattutto cultura – ha detto Domenico Di Molfetta, delegato provinciale del Coni Puglia -. L’iniziativa deve essere estesa il più possibile anche in tutta la provincia di Foggia perché nel nostro territorio sono presenti 42 federazioni, rivolte a tutti, affinché ognuno possa scegliere lo sport che preferisce. Solo il 27% dei ragazzi della nostra provincia fa sport – evidenzia -. Il dato è preoccupante: i giovani devono capire che non tutti possono fare i calciatori”.

Entusiasta di ospitare la manifestazione e fare gli ononi di casa, il segretario generale Raimondo Ursitti. “La Fiera è un ente grande ed impegnativo, soprattutto a livello di manutenzione. Abbiamo bisogno di queste iniziative nella nostra città. L’anno prossimo ci sarà una grande evento: gli Europei di Scherma 2019”.

Le novità. “Crediamo che lo sport sia uno dei pochi modi per fare aggregazione – ha spiegato nella sede del Info Point Coni l’ideatore dell’evento, Giuseppe Roberto -. Anno per anno la manifestazione sta crescendo, aumentano le associazioni e i partner. Con l’Ente Fiera si è creata una forte sinergia, ci è stata accanto per anni. Quest’anno si sono aggiunte a noi la ConfArtigianato e l’Università di Foggia per tramite della Facoltà di Scienze Motorie. Il tema del 2018 è: il futuro di Foggia – ha continuato -. Abbiamo chiesto all’amministrazione comunale alcuni progetti che contribuiranno al cambiamento della città attraverso lo sport. Ad esempio il progetto relativo ai Campi Diomedei”.

Baseball, ginnastica, taekewondo, boxe, cheerleader, karate, fitness, skate, softair, rugby, showdown, moto, agility dog, kikboxing e molto altro. Nell’arco delle quattro giornate non mancheranno spazi dedicati all’arte, al modernismo, alle mostre, alle esibizioni, ai percorsi storici e ai giochi per i più piccoli. “Il format che proponiamo coinvolge non solo lo sport, ma anche la cultura e il territorio – ha illustrato Roberto -. Ci saranno spazi dedicati ai percorsi storici con Franca Palese, guida degli Ipogei Urbani e laboratori d’arte con Daniela d’Elia“. Per la quarta edizione in Fiera ormai alle porte, si prospetta un flusso di visitatori attorno alle 10 mila presenze. Ingresso gratuito.





Change privacy settings