Foggia, Flores non arriva. Nember: “Non servono grandi nomi ma soluzioni giuste al nostro caso”

Il direttore rossonero è intervenuto questo pomeriggio in conferenza stampa allo Stadio Zaccheria

Dieci giorni alla chiusura estiva del calciomercato. Il Foggia dopo l’addio alla Coppa Italia pensa al campionato di Serie B e soprattutto a rinforzare la rosa in ogni reparto. Dopo le tre cessioni ufficializzate ieri, i tifosi attendono qualche acquisto di spessore, considerando che la squadra di Grassadonia dovrà fare ancora a meno di bomber Fabio Mazzeo, del capitano Cristian Agnelli, del terzino Alberto Gerbo e dell’attaccante esterno Roberto Floriano ancora per un po’.

Il punto delle trattative con il direttore sportivo Luca Nember. “Dispiace essere stati già esclusi dalla Coppa Italia. Poteva essere l’occasione giusta per far scontare le squalifiche ad alcuni giocatori. Il mercato non è rallentato, siamo in linea con quello che vogliamo fare. Bisogna aver pazienza e aspettare gli ultimi giorni di mercato. Ci faremo trovare pronti” – ha rassicurato il ds in conferenza stampa -.

La rosa attuale del Foggia. “I giocatori in esubero non incidono sul presunto fermo del mercato. Ne restano circa due o tre che attualmente non rientrano nel progetto – ha spiegato -. Anche a gennaio andarono via in dieci ed arrivarono in otto. Tante situazioni ad oggi sono paradossali. Non c’è ancora il calendario della Serie B, il campionato farà le stesse pause della A”. 

Sconfitta col Catania: cosa non è andato. “Non avevamo la mezz’ala e poi mancava capitan Agnelli – ha commentato Nember -. In campo la squadra ha sofferto”. Il punto sui nuovi arrivi. “È andato via Greco ed è arrivato Carraro. È una sponda avanti – si è sbilanciato il ds -. È andato via Agazzi ed è arrivato Busellato. È andato via Beretta ed è arrivato Gori. Siamo migliorati, ma ci vuole tempo. Tutto va contestualizzato – ha chiarito il direttore -. Portare altri giocatori dopo il ritiro non significa che la squadra non sarà completa. Non devono essere i nomi a fare la differenza, ma le soluzioni giuste che ci possono essere utili”.

Il toto-nomi. “Saranno tre o quattro saranno i giocatori che arriveranno a Foggia. Massimiliano Busellato prenderà il ruolo di mezz’ala. Floro Flores non è funzionale con la nostra situazione”. Migliorini nuovo acquisto? “Nì” – la risposta del direttore -. Billong del Benevento non è al momento un nome che gira nella mia testa. Cerco qualcosa di estremo. Mi piacerebbe portare Inglese, o altri giocatori della A, con i quali mi sento. Sono importanti gli equilibri, non i grandi nomi che poi spesso, nel nostro caso, non funzionano. C’è bisogno di gente motivata. Ardemagni si è proposto”. 

Obiettivi. “Ho preso un impegno con la famiglia Sannella: vogliamo andare in Serie A. Ad oggi dobbiamo sfoltire la rosa, la società deve farsi conoscersi. Al momento non ci rappresenta nessuno, se non il commissario che è una bravissima persona (Nicola Giannetti, ndr) . I giocatori devono sapere in quale società arrivano. La crescita del Foggia Calcio sta proprio qui. C’è anche il mercato di gennaio, tranquilli, alla fine sarete soddisfatti” – ha congedato Nember -.





Change privacy settings