Processo Foggia, il TFN: “Entella, intervento inammissibile”. Prosciolto De Zerbi. Le carte della sentenza

Sanzioni annullate, oltre che per l’ex allenatore rossonero, a calciatori e staff tecnico, i quali avevano scelto di non patteggiare la pena. Ridotta la penalizzazione in classifica: un sospiro di sollievo per società e tifosi

Un sospiro di sollievo. È stata accolta così la decisione sul processo di secondo grado per il caso Foggia Calcio. Ridotta la penalizzazione che da 15 punti, passa a 8. La Corte Federale d’Appello, si è riunita nella giornata di ieri a Roma, poco dopo le 14. Al collegio, così come riporta il comunicato ufficiale emesso dalla Figc, erano presenti il presidente Sergio Santoro, il dottore Gianpaolo Cirillo, il professore Mauro Sferrazza, il dottore Luigi Caso, l’avvocato Patrizio Leozappa. Nella sezione componenti: gli avvocati Maurizio Greco e Mario Zoppellari e il segretario Antonio Metitieri.

“La C.F.A., riuniti preliminarmente i ricorsi nn. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 e 13 così dispone – si legge nelle carte -: in riforma della sentenza di primo grado dichiara inammissibile l’intervento della società Virtus Entella Srl e conseguentemente il relativo ricorso; accoglie i ricorsi dei signori Pietro Arcidiacono, Benitez Alejandro Sanchez, Angelo Mariano De Almeida, Luca Martinelli (giocatori); Marcattilio Marcattili, Vincenzo Teresa, Davide Possanzini (preparatori atletici), Roberto De Zerbi (allenatore) e annulla le sanzioni inflitte.
In parziale accoglimento – continua – del ricorso proposto da Fedele Sannella, riduce la sanzione dell’inibizione ad anni 3; in parziale accoglimento del ricorso proposto da Francesco Domenico Sannella, riduce la sanzione dell’inibizione ad anni 1; in parziale accoglimento del ricorso proposto dalla società Foggia Calcio Srl riduce la sanzione della penalizzazione in punti 8 da scontarsi nella S.S. 2018/19. Respinge il ricorso del Procuratore Federale (che aveva chiesto la retrocessione della squadra in Serie C, ndr). Dispone restituirsi le tasse reclamo, fatta eccezione della tassa versata dalla società Virtus Entella Srl”.

Piena fiducia nella giustizia. Nella serata di ieri il club rossonero, appresa la notizia, ha emesso un comunicato: “La società Foggia Calcio prende atto della sentenza emessa in data odierna dalla Corte di appello federale che applica la sanzione della penalizzazione di 8 punti in classifica da scontare nella stagione sportiva 2018/2019. Confermando la piena fiducia nella giustizia sportiva, che non è mai venuta a mancare nel corso dell’intero procedimento, il club si riserva, alla lettura delle motivazioni, ogni ulteriore valutazione”.