In ritiro le prime idee del Foggia di Grassadonia. Carraro in arrivo, Calderini ceduto alla Sambenedettese

18 a 1 il risultato finale della prima amichevole. Bene il primo tempo, in campo la formazione titolare della scorsa stagione, con qualche piccolo innesto. Qualche cambio e novità nella seconda frazione di gioco

Prosegue il ritiro dei rossoneri a Ronzone. Ieri pomeriggio la prima amichevole con l’Alta Anaunia: 18 a 1 il risultato finale. 4 gol per Mazzeo e Gori, 2 Agnelli, 3 Nicastro, uno a testa per Deli, Tonucci, Floriano, Cavallini e Rubin. “C’eravamo promessi di lavorare con massimo impegno sin da subito – ha commentato mister Grassadonia al termine della prima prova stagionale -. La fatica si è fatta sentire, nonostante non sia stata una partita impegnativa sotto il punto di vista qualitativo”. 3-5-2 nel primo tempo (formazione titolare della scorsa stagione), 3-4-1-2 nel secondo. (Floriano ha giostrato dietro le due punte Gori e Mazzeo e poi facendo l’esterno a sinistra). “È ancora presto, c’è tanto da lavorare, ma è un fattore positivo”- ha continuato l’allenatore -. In campo subito i nuovi arrivati. “I ragazzi giovani sono interessanti (Gori e Ranieri arrivati dalla Primavera della Fiorentina e poi, Cavallini ed Amabile della Primavera rossonera), stanno accusando il lavoro fisico ma è giusto così”.

Sentenza, ridotti i punti di penalizzazione. “Siamo contenti, è un risultato importante, ma come già detto a noi deve interessare relativamente. Pensiamo al nostro percorso, sarà lungo, al momento siamo un cantiere aperto, aspettiamo altri giocatori”- ha chiosato Grassadonia -. Nei prossimi giorni ci saranno altre amichevoli. “Abbiamo bisogno di lavorare con avversari bravi, il Parma ad esempio, e capire le nostre lacune”.

Calciomercato. In Trentino è in prova il gambiano della Roma, classe ’99, Bakary Jaiteh. Prossimi all’arrivo, come già anticipato, sono il difensore centrale, Michele Somma e il centrocampista centrale, Marco Carraro (del ’98, arriverà in prestito dall’Atalanta). Ufficiale invece, la cessione definitiva di Elio Calderini alla Società Sportiva Sambenedettese.





Change privacy settings