Mattinata, chiusa struttura ricettiva del segretario Pd. Riscontrata anche evasione della tassa di soggiorno

Una nuova tegola per il Partito democratico cittadino. Polizia Locale interviene e fa scattare provvedimento che ordina la cessazione dell’attività abusiva

È del segretario del Pd di Mattinata, Francesco Santamaria la rinomata struttura ricettiva sequestrata dalla Polizia Locale lo scorso 30 giugno. A seguito di un’operazione coordinata dal comandante, Michele Mumolo, è finito sotto sequestro l’Hotel Residence Torre Santamaria, in località Funni-Torre del Porto. Inizialmente era stata indicata altra struttura della zona ma erroneamente. All’esito di un’ispezione eseguita presso la struttura ricettiva riconducibile al segretario piddino, la Polizia Locale ha accertato che operava senza la prescritta SCIA.

La struttura ricettiva era composta da 4 unità abitative con 32 camere con una ricettività complessiva di circa 100 posti letto, una sala per somministrazione pasti, una piscina ed una torre del tipo “saracena” ad uso uffici-reception. Dai controlli di routine è risultata inoltre l’evasione della tassa di soggiorno, fattore che comporta concorrenza sleale verso le altre strutture del paese. Al titolare dell’hotel sono state applicate sanzioni amministrative per un totale di circa 9.200 euro, oltre al provvedimento che ha ordinato la cessazione dell’attività abusiva.

Santamaria, già assurto alle cronache in quanto rappresentante di una vecchia politica che in paese si ostina a negare l’esistenza della mafia (come emerso in un servizio andato in onda su Rai 1), è anche a capo del Pd cittadino, privo di una sede fisica da quando è in atto la sua gestione.

Con quest’operazione torna al centro della cronaca cittadina il Partito democratico locale, già coinvolto nei mesi scorsi in altre questioni riguardanti il predecessore di Santamaria alla segreteria del partito. In un paese sciolto per mafia, dove non è più la politica, almeno per il momento, a tenere le redini della cosa pubblica in seguito al commissariamento, si iniziano ad intravedere i primi risultati dal palazzo comunale di corso Matino.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings