Mafia Mattinata, sindaco su TV7 prova a difendersi. Politica locale continua a negare evidente fenomeno mafioso

Il giornalista del TG1, Alessandro Gaeta ha dedicato un focus al recente scioglimento per infiltrazioni criminali del comune garganico. Intervistato anche il segretario Pd, Santamaria

È andato in onda ieri in seconda serata su Rai 1, il rotocalco TV7 all’interno del quale il giornalista del TG1, Alessandro Gaeta ha dedicato un focus al recente scioglimento per mafia del Comune di Mattinata. Con un servizio giornalistico incalzante, Gaeta ha parlato delle decine di vittime in provincia di Foggia negli ultimi anni e della mafia garganica, “un’organizzazione che ha poco da invidiare a Cosa Nostra”. Il giornalista – guidato dal colonnello Marco Aquilio, comandante provinciale dei carabinieri – ha fatto cenno anche a lavori e concessioni assegnati sempre ai soliti noti. Molti cittadini hanno preferito non parlare, altri sono sembrati rassegnati o impauriti. Il sindaco Michele Prencipe e il segretario del Pd, Francesco Santamaria hanno provato a difendersi negando la questione mafia e parlando più semplicemente di “una questione solo nominalistica” dimenticando anni di morti ammazzati, lupare bianche, estorsioni e contiguità evidenti, come emerso dalla relazione sullo scioglimento firmata dal prefetto di Foggia, Massimo Mariani.

Santamaria: “Mafia? Non so se è il termine giusto. Di certo c’è un problema delinquenziale forte che va combattuto ma non soffermiamoci al discorso nominalistico”. Durante il servizio si è parlato anche del parcheggio per roulotte (riconducibile a Francesco Notarangelo detto “Natale” del clan Romito) realizzato nel cuore del Parco del Gargano, della gestione del porto e di chioschetti abusivi in spiaggia. Tutte questioni più volte affrontate dalla nostra testata.

Il sindaco Prencipe ha confuso la vicenda amministrativa con le aule del tribunale: “Nella relazione si parla di pregiudizi penali troppo spesso ma in molti casi bisognerebbe aspettare le sentenze di condanna”.

Ma la situazione in paese resta grave, così come evidenziato dal ministro Minniti che per Mattinata ha stabilito un commissariamento di 18 mesi prima di tornare al voto. L’ex consigliere comunale e avvocato, Pierpaolo Fischetti ha detto perentorio al giornalista. “Servirà una compagine governativa di capitani coraggiosi per rilanciare il paese”.

VIDEO TV7 CLICCA QUI ➡️ IL SERVIZIO



In questo articolo: