Bivacco al quartiere ferrovia, primo intervento dopo ordinanza. Sanzionata donna

Questa mattina agenti della Polizia Locale di Foggia hanno rilevato la prima violazione in esecuzione dell’Ordinanza firmata dal sindaco Franco Landella – entrata in vigore lo scorso 1 dicembre e valida sino al 30 maggio 2018 – con riferimento alla lotta al degrado nell’area del cosiddetto “Quartiere ferrovia”.

In via Piave una donna cinquantenne di nazionalità comunitaria stazionava, bivaccandovi, sulla soglia del portone di accesso ad uno stabile residenziale impedendone la fruizione. Una condotta per la quale alla donna è stata comminata la sanzione amministrativa pecuniaria prevista dall’Ordinanza con contestuale ordine di allontanamento dal luogo della commessa violazione.

“Si tratta della prima applicazione dell’Ordinanza sindacale – commenta il sindaco di Foggia, Franco Landella –, dimostrazione della volontà concreta di intervenire operativamente nei confronti dei comportamenti che ledono il decoro delle vie limitrofe la stazione ferroviaria e che, spesso, ingenerano legittimamente insicurezza nella popolazione residente”.

“L’attività di controllo e monitoraggio della zona da parte degli agenti di Polizia Locale proseguirà dunque con uno strumento in più – aggiunge l’assessore comunale con delega alla Polizia Locale, Claudio Amorese –. La nostra intenzione è infatti quella di interpretare ed applicare, nel modo più corretto, senso e finalità del “Decreto Sicurezza”, come già accaduto con il “DASPO Urbano”, contribuendo a combattere la situazione di degrado che vive il “Quartiere ferrovia” e fornendo una risposta alle legittime istanze della popolazione residente”.