Aiuti per Nicolina ma associazione volontariato si appropria del denaro. La denuncia della madre

Un’associazione di volontariato di Foggia avrebbe raccolto soldi per aiutare la famiglia di Nicolina Pacini, la 15enne di Ischitella uccisa il 22 settembre scorso, ma poi se ne sarebbe indebitamente appropriata.

Donatella Rago, madre della povera adolescente, ha presentato querela per appropriazione indebita e truffa aggravata nei confronti di alcuni referenti dell’associazione, indirizzata alla Procura di Foggia e depositata oggi presso gli uffici giudiziari di Roma. L’appello per la raccolta di soldi sarebbe stato lanciato durante un programma tv andato in onda su un’emittente locale.

Nella denuncia la signora Rago, tramite il suo legale Gelsomina Cimino, spiega di essere a conoscenza di almeno tre bonifici fatti nei giorni successivi e indirizzati all’associazione con causale ‘aiuto-donazione per Nicolina Pacini, ma di non aver mai ricevuto il denaro.





Change privacy settings