Aeroporti, certificazione Ue a scali di Bari, Brindisi e Taranto Grottaglie

conferenza stampa sul rilascio Certificato aeroporti di Puglia

Gli aeroporti di Bari, Brindisi e Taranto Grottaglie hanno ottenuto il ‘certificato di aeroporto’, rilasciato dall’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) sulla base del recente regolamento europeo 139/2014. Questa certificazione, che dovrà essere conseguita obbligatoriamente da tutti gli aeroporti europei entro il 2017, attesta la rispondenza delle procedure operative, degli impianti e delle infrastrutture aeroportuali degli scali ai requisiti di gestione sicurezza previsti dalle norme comunitarie.
    Il certificato è stato consegnato questa mattina dal direttore Centrale Vigilanza tecnica di Enac, Roberto Vergari, al presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti. “Siamo orgogliosi degli scali pugliesi – ha detto Vergari – che grazie a questa tappa importante proiettano l’intera regione sempre più in ambito europeo”. “Questo certificato – ha detto Onesti – riconosce gli eccellenti standard organizzativi, di sicurezza e qualità che contraddistinguono la rete aeroportuale pugliese”.