Ai foggiani D’Alba e De Nittis la gestione di importanti Rsa in provincia di Bari

D’Alba e De Nittis

Da martedì 4 luglio le Residenze Sanitarie Assistenziali di Modugno ed Alberobello hanno visto l’ingresso ufficiale del nuovo soggetto gestore, ovvero il Gruppo Villa Argento Residenze Sanitarie Integrate Srl, società consortile composta dal Gruppo foggiano Tre Fiammelle e da Pro.ges Coop Società Servizi Integrati alla Persona.

La deliberazione del direttore generale della ASL Bari n. 1099 del 13 giugno 2017, ha autorizzato il subentro del nuovo soggetto gestore, il Gruppo Villa Argento presieduto da Giancarlo AnghinolfiRaffaele Pio de Nittis e Michele D’Alba, che potrà in tal modo iniziare il nuovo corso di conduzione delle due strutture. Una procedura, che arriva dopo l’aggiudicazione definitiva dell’affidamento della gestione in accreditamento in regime di concessione delle RSA presenti sul territorio della Provincia di Bari. Il gruppo subentrante, che gestirà le strutture per tre anni, nella procedura di consultazione e nella sottoscrizione dei relativi accordi, è stato assistito dall’avvocato Michele Fatigato.

Un’altra importante fetta del mercato dei servizi agli anziani della provincia di Bari si aggiunge dunque alla gestione in corso dell’assistenza domiciliare integrata ad alta intensità dei 14 distretti della provincia di Bari (circa 1 milione di abitanti) da parte della società consortile composta da Tre Fiammelle e Proges in concorso con la San Giovanni di Dio. Un radicamento sul territorio che prosegue spedito, e che vedrà nuovi investimenti per rendere ancora più funzionali sia le R.S.A. in questione che il governo dell’assistenza domiciliare, nell’ottica di un rinvigorimento delle strutture finalizzate a garantire i diritti degli utenti cittadini.

La gestione diretta delle strutture, fanno sapere dalla nuova proprietà, “porterà con sé la garanzia della salvaguardia dei livelli occupazionali, elemento cardine per l’avvio in sicurezza di tutte le attività riconducibili alle residenze, con il coinvolgimento sinergico di tutte le forze in campo per la buona riuscita di tutti gli indispensabili processi aziendali alla base della nuova gestione e al fine di programmare tutte le attività propedeutiche al subentro del nuovo appaltatore”.

Soddisfazione per l’imminente avvio dell’esercizio è stata espressa da Michele D’Alba e dall’amministratore delegato del Gruppo Villa Argento Raffaele Pio de Nittis: “L’imminente avvio di questi nuovi servizi rappresenta per noi un rilevante passo in avanti – dichiarano – che ci consentirà di mettere a disposizione il nostro patrimonio di conoscenze ed esperienze acquisito in un contesto territoriale dove siamo già operativi, oltre che sviluppare nuove opportunità lavorative per la nostre cooperative”.

“Pensiamo – aggiungono – che l’affidamento al nostro gruppo della gestione delle residenze citate possa costituire un importante riferimento qualitativo e di stimolo anche per altri territori, all’insegna di un modello di welfare innovativo. Come da prassi riconosciuta nelle conduzioni delle nostre molteplici attività l’intervento nelle strutture citate sarà dettato pertanto da quelle che sono le peculiari caratteristiche di ciascun ospite, nella salvaguardia del pieno rispetto delle esigenze e degli interessi di ognuno di loro, con una condivisa attenzione ed un riguardo verso gli operatori che saranno il cuore pulsante delle due residenze”.?
“L’attenzione alla persona – afferma infine il coordinatore delle due strutture, Fabio Carmelo Carfagno – e non alla patologia rappresenterà il punto di forza dell’organizzazione, per rafforzare in primis tutte quelle azioni finalizzate a fornire ospitalità e prestazioni assistenziali di recupero funzionale e di inserimento sociale”.