Architetture per Foggia, premiati i vincitori. Ecco i progetti di riqualificazione

Giovani e talentuosi. Professionisti e pronti a studiare progetti ad hoc per la riqualificazione della loro città. Sono i vincitori del concorso “Architetture per Foggia”, bandito lo scorso febbraio dall’ex Fondazione Banca del Monte insieme al Rotary Club “Giordano” di Foggia. Il bando apriva le porte ad architetti e ingegneri, iscritti ai relativi Ordini professionali, ai quali non era inibito l’esercizio della libera professione, con la finalità di fornire alle istituzioni territoriali e al pubblico dibattito proposte progettuali utili alla sensibilizzazione sui temi della riqualificazione funzionale e ambientale della città. Ieri sera, nella sala “Rosa del Vento” della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia si è svolta la cerimonia di attribuzione dei seguenti premi: “Riqualificazione dell’area ferroviaria”, un premio di 3.000 euro, a titolo di rimborso spese e “Recupero e riqualificazione di un luogo della città storica di Foggia”, premio “Giorgio Antonucci” pari a 1.500 euro.

Vincitori sezione 2

Per l’edizione 2017, si è aggiudicato il primo premio della Sezione 1, lo studio associato “Zoo Architecture”. Per la Sezione 2 invece, si sono aggiudicati il premio gli architetti Iole Stanziale, Alex De Muzio, Gaia Vicentelli e Renato Gaita. A premiarli il presidente della Fondazione dei Monti Uniti,  Aldo Ligustro, il presidente del Rotary Club “U. Giordano”, Antonio Stango, e i vari rappresentanti dell’Ordine degli Architetti e degli Ingegneri di Foggia.

Vincitori sezione 1

Quartiere Ferrovia, Villaggio Artigiani e Rione Martucci sono le aree a cui lo studio “Zoo Architecture”  si è dedicato. “Il progetto zona 172 (così denominato) risponde ai criteri del concorso. Recupera una parte dell’area ferroviaria e un riuso delle aree ferroviarie dismesse realizzando così un parco archeologico industriale ed ecosostenibile. Va inquadrato anche il recupero del vecchio Silos del Granaio più grande d’Europa. C’è una forte necessità di altro spazio agricolo per la costruzione di nuovi edifici e di procedere di conseguenza al riutilizzo delle aree geo-urbanizzate o interessate in passato a processi edilizi di varia natura” – hanno spiegato i vincitori.

La riqualificazione dello slargo in via san Domenico è l’idea vincente dei giovanissimi Iole Stanziale, Alex De Muzio, Gaia Vicentelli e Renato Gaita, vincitori della seconda sezione. “Il luogo si prestava ad un utilizzo di socialità vista anche la sua centralità (vicolo Contini, nei pressi del Teatro Umberto Giordano, ndr). La zona, a forma trapezoidale, attualmente è adibita a parcheggio, ma trova nuova vita con le manifestazioni organizzate dall’amministrazione comunale – una per tutte il festival dello street food “Libando” -. Ecopallet (pedane di legno), fioriere e pietra bianca renderanno l’arredo urbano sostenibile, con materiali reperibili e poco costosi” – fanno sapere i progettisti.

Dal 19 al 23 giugno 2017 la galleria della Fondazione ospiterà la mostra dei progetti partecipanti al bando 2017 “Architetture per Foggia”, dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Ingresso libero.





Change privacy settings