Rossoneri cannibali, vinta anche la Supercoppa. Schiantato il Venezia di Inzaghi

Assaggio di B negli ultimi novanta minuti di una stagione fantastica per Foggia e Venezia. Conquistata la serie cadetta, i satanelli si prendono anche la Super Coppa di Lega Pro. 2-4 il risultato finale. Rossoneri in gol con Deli (doppietta), Vacca e il solito Mazzeo. Geijo e Domizzi per i padroni di casa. 

La cronaca

Mister Stroppa manda in campo Guarna tra i pali, Loiacono, Coletti, Martinelli e Rubin a comporre la difesa, Agazzi, Vacca e Deli in mezzo al campo, Maza, Mazzeo e Sarno in attacco.

Satanelli subito offensivi. Al 8′ Rubin carica il sinistro per un cross basso, capisce tutto e blocca a terra Vicario. Occasionissima per i padroni di casa, Moreo a porta vuota spreca scivolando in area. Qualche svista da parte di Rubin sul lato difensivo di sinistra. Super Guarna al 15′, a seguito di una bell’intesa tra Garofalo e Moreo. Al 19′ i rossoneri sbloccano il match. Deli dal limite prende palla e imposta l’azione poi decide di fare tutto da solo spedendo in rete la palla dello 0 a 1Il Foggia non si ferma più. Al 28′ è Antonio Junior Vacca a firmare la rete del raddoppio. Che gol! Un destro secco che trafigge Vicario. Accorcia le distanze al 34′ il Venezia con un colpo di testa di Geijo su angolo di Bentivoglio. Il primo tempo regala ancora emozioni. Al 42′ un instancabile Mazzeo, servito con un cross basso dalla destra di Deli, fa un capolavoro. Tutto facile per il capocannoniere e subito sotto il settore ospiti a festeggiare. Squadre negli spogliatoi sull’1 a 3.

La ripresa si apre con il secondo gol del Venezia, sempre su corner e con un colpo di testa ad opera di Domizzi. Ancora qualche disattenzione difensiva. Conclusione troppo alta di Deli al 54′, su punizione. Primi cambi per la squadra di Inzaghi. Dentro Fabiano e Ferrari per Soligo e Moreo. Giallo per Agazzi che atterra Falzerano al limite dell’area e per Moreo poco dopo, per fallo su Martinelli. Per il Foggia in campo Di Piazza per Maza. A seguire anche Gerbo al posto di LoiaconoI rossoneri provano a farsi largo più volte in area di rigore. Prima con Di Piazza, poi con Sarno, che non concede un passaggio a Deli, in ottima posizione. Al 71′ Stroppa manda in campo un altro difensore, entra Figliomeni, fuori il fantasista Sarno. Venezia in 10 nel finale. Rosso per Geijo. All’80’ pallone d’oro di Mazzeo che davanti alla porta serve sulla sinstra Deli che firma la doppietta. 2 a 4. Finale acceso e qualche tensione tra i giocatori ma non succede più nulla. Vince il Foggia chiudendo alla grande una stagione già indimenticabile.



In questo articolo:


Change privacy settings