Ruba bandiere allo Zaccheria. “Autori non mettano più piede a casa nostra”

Furto di bandiere allo Zaccheria. È successo ieri, nella serata di Foggia-Cremonese ed oggi la società rossonera, attraverso una nota pubblicata sul sito ufficiale, ha palesato tutto lo sdegno per il brutto episodio. “La partita è appena finita. Sulla nostra pagina Facebook vanno le immagini della festa di fine gara – si legge -. Minuto 2.06, mentre il pubblico omaggia la squadra, “qualcuno”, dopo aver già rubato la bandiera della Lega Pro, cala giù la bandiera del Foggia Calcio e la porta via (minuto 2.15). Non è questo il “tifoso” che vogliamo. Non è questo lo spirito del Foggia Calcio, uno spirito che quasi tutti hanno capito. 
Qualcuno, anzi, pochissimi a dire il vero, ancora NO. Stiamo lavorando ad uno Zaccheria più bello, ad uno Zaccheria, più comodo, ad uno Zaccheria che sia la casa del Foggia e dei suoi tifosi. 

Il Foggia Calcio metterà in essere tutti gli strumenti, videosorveglianza, testimonianze dirette, per denunciare gli autori di questo furto e fare in modo che non mettano più piede in “casa nostra”. 
Chi si è reso colpevole di questo gesto – concludono dalla società – non è un tifoso, è un vile che dimostra di non tenere ai colori rossoneri, allo Zaccheria e alla sua città”.





Change privacy settings