Giardinetto, affondo dei 5 Stelle: “Gravi affermazioni di Emiliano. Pensa solo a primarie Pd”

Tiene banco il “caso Giardinetto”. I Cinquestelle non mollano la presa e dopo il pressing in Parlamento, i consiglieri regionali Rosa Barone, Cristian Casili e Antonio Trevisi hanno provveduto nei giorni scorsi a depositare un’interrogazione regionale, sollecitando la Regione al fine di ottenere una rapida bonifica della zona al fine di tutelare l’ambiente e prevenire l’insorgere di malattie tumorali.

“Con la nostra interrogazione – dichiarano i cinquestelle – presentata prima del programma televisivo, avevamo chiesto come la Regione volesse sollecitare ulteriormente il Comune a provvedere con urgenza alla presentazione del piano di caratterizzazione, utilizzando le risorse messe a disposizione dalla Provincia, attivandosi in via sostitutiva e con urgenza per provvedere alla messa in sicurezza e alla bonifica del sito, nonché dell’intera area interessata, allo scopo di tutelare lo stato della salute e della sicurezza umana. Mercoledì sera il presidente Michele Emiliano ha dichiarato in un servizio de “Le Iene” di non essere a conoscenza della situazione dell’ex discarica, un’affermazione gravissima anche alla luce del fatto che il sindaco di Troia e il presidente Emiliano appartengono allo stesso partito. Questo dimostra – spiegano – che non esiste nè un progetto di salvaguardia comune dei cittadini nè una comunicazione istituzionale efficace, sembra che in questo momento al presidente Emiliano interessino solo le primarie Pd”.
“Ci aspettiamo – concludono i consiglieri  pentastellati – un’esaustiva risposta da parte dell’ufficio Ambiente della Regione, nonché un’accelerazione per la necessaria bonifica del sito. Non servono ulteriori promesse ma un serio dispiego di forze atte a tutelare la salute dei cittadini.I cittadini di quella zona muoiono e la salute pubblica deve essere tutelata a tutti i livelli con estrema responsabilità ed urgenza.”