Sindaco Metta aggredito dal “Ribellione” Bevilacqua e dai fratelli Virgilio

Metta e Bevilacqua

Il sindaco di Cerignola, Franco Metta ha denunciato tre persone, tra le quali l’ex candidato sindaco alle ultime Amministrative, Gerardo Bevilacqua detto “il Ribellione”, divenuto famoso per i suoi atteggiamenti da Cetto Laqualunque. Pesanti le accuse mosse dal primo cittadino che ha già scritto una lettera a prefetto, questore e commissariato.

“Ieri, 12 marzo 2017 – scrive Metta -, mentre insieme alla mia compagna di vita, mi accingevo a prendere posto in tribuna ad Otranto, per assistere alla gara di calcio tra Otranto e Audace Cerignola,
SONO STATO AGGREDITO VERBALMENTE, INGIURIATO, MINACCIATO DI MORTE E SALVATO DA UNA AGGRESSIONE FISICA CON GRAVI CONSEGUENZE, GRAZIE ALLA ASSISTENZA DI ALCUNI TIFOSI PRESENTI.
Protagonisti i soliti tre energumeni. Si tratta dei famigerati fratelli Virgilio e di Gerardo Bevilacqua. Ho denunciato penalmente i tre. Chiedo al Signor Prefetto di Foggia, al Signor Questore, al Dirigente del Commissariato di Cerignola, cosa intendano fare per garantire la dignità della Istituzione che rappresento e la mia incolumità personale”.